I Tormentoni

Mental, Io ce l’ho profumato. L’alito

Mental, Io ce l’ho profumato. L’alito

Proposta da : Marcello

Commento : “Carina. Ricordo quando uscì in tv (mi sembra verso la metà degli anni 80), con il tipo siculo che la diceva con tutti gli accenti giusti..poi diventò un tormentone per anni, la usavano tutti. Fu un vero “botto” a livello pubblicitario!! “

Uno dei più fortunati slogan della pubblicità degli anni 80, ed uno fra i più ricordati ancora oggi, è sicuramente quello delle caramelle dello storico marchio Mental, i famosi confetti al sapore di liquirizia.

Il brand Mental appartiene alla Fassi S.p.A. ( Vedi sito Internet ) , società nata a Torino nel 1936 come azienda farmaceutica e nel dopoguerra trasferitasi in Liguria e trasformatasi sotto la guida di Roberto Torassa in azienda dolciaria (anche se mantiene la dizione di ‘Istituto Biochimico Farmaceutico’).

La società di Imperia si è contraddistinta nell’era della TV commerciale per una politica molto coinvolgente di convincimento del pubblico attraverso spot pubblicitari innovativi ma anche molto orecchiabili. Fra i più famosi spot proposti per far emergere il marchio Mental la Fassi ne ideò uno che ancora oggi viene ricordato per questa frase velata di sottile doppio senso.

Lo spot che lanciò Mental fu definito il pioniere nell’uso dei doppi sensi nelle comunicazioni ed in particolare in TV.

Parliamo della metà degli anni 80 e lo spot che veniva messo in onda in gran quantità sulle TV commerciali vedeva un simpaticissimo latin lover siciliano con baffetti e vestito di tutto punto in completo bianco con improbabili occhialoni neri che, al fianco di una bella donna, all’improvviso, diceva: “Io ce l’ho profumato“, senza precisare inizialmente di cosa si trattasse.

Mental, Io ce l’ho profumato. L’alito

La frase, pronunciata con forte accento siciliano, faceva sobbalzare la maliziosa signora al suo fianco, sognando chissà quale straordinaria cosa profumata…
L’uomo a quel punto scioglieva i dubbi e la suspense completando la frase e dicendo “….l’alito”, che era quindi profumato grazie alle mentine Mental.

Lo spot si concludeva con l’ultima battuta  dell’uomo che diceva: “E che avevi capito?!”.

Rapido (meno di 20 secondi) ma efficacissimo spot. Probabilmente il padre di una lunga serie di allusioni o doppi sensi di cui avremo modo di parlare….

 

Creatività  Franco Bellino – Casa di produzione : Film Maker – Regia : Iacomelli, Aiuto regia Renato Longi.

 

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

This site is protected by wp-copyrightpro.com