Il mondo della pubblicità, ma solo per passione – Blog

Aipd e Sindrome di Down: assumiamoli!

29 novembre 2012 Seychelles One Comment Sociale

 

Assumiamoli: Sindrome di Down

Cos’è la Sindrome di Down?  Chiamata anche Trisomia 21 è una anomalia cromosomica dell’uomo dove c’è la presenza di tutta o una parte di una terza copia del cromosoma 21.

Causa in genere un ritardo nelle capacità cognitive e nella crescita fisica e ha delle  particolarità nei caratteri del viso. Il quoziente di intelligenza di un adulto affetto da questa sindrome è circa 50, quando il q.i di un bambino “normale” è 100. Se tutti hanno un ritardo cognitivo, la disabilità fisica è variabile da individuo ad individuo. In ogni caso la maggior parte rientra nella “categoria” “moderatamente disabili“.

Può essere diagnosticata alla nascita, ma anche durante la gravidanza grazie allo screening prenatale: le gravidanze con bambini affetti da questa malattia vengono generalmente portate a termine.

Tantissimi ragazzi con la condizione arrivano a prendere il diploma di scuola media superiore e sono in grado di svolgere una mansione retributiva, infatti le cure adeguate migliorano il loro stile di vita.

Molti studi si concentrano oltre che sul quoziente di intelligenza anche sul Q.S., ossia un quoziente sociale. Infatti finchè c’è un’integrazione scolastica, il contesto classe è cruciale ed è importante l’atteggiamento degli insegnanti che a loro volta vengono imitati dai compagni… Ma una volta terminata la scuola? Dove vengono inseriti i giovani con sindrome di Down? Restano nella loro famiglia? Vanno nei così detti laboratori protetti (struttura che accoglie persone portatrici di handicap con la presenza di educatori. La struttura è generalmente sovvenzionata da istituzioni pubbliche) dove si svolgono attività poco produttive anche se utili educativamente?

Assumiamoli: Sindrome di Down

 

Da qualche anno l’AIPD (associazione italiana persone down) sta cercando nuovi canali per aiutare l’integrazione lavorativa delle persone con sindrome di down, ovviamente gratuitamente.

Ed ecco lo spot Assumiamoli, realizzato in collaborazione con Saatchi & Saatchi, The Family, Gambero Rosso – Città del gusto, Medusa Film e Opus Proclama, che ha vinto l’ONP (Organizzazioni No Profit) Award nel corso della giornata dedicata al tema della comunicazione sociale a Milano (concorso realizzato da Fondazione Pubblicità Progresso).

Trenta secondi, una pizza e decine di cuochi che si susseguono a prepararla..e poi una domanda: avete riconosciuto le persone down? Neanche noi...

L’idea e la sua realizzazione sono state premiate per avere posto l’attenzione sul concetto di lavoro, e non sulle caratteristiche di chi lo svolge.

Il loro claim infatti è : il lavoro è uguale per tutti. In realtà solo il 10% delle persone down hanno un regolare contratto di lavoro.  L’AIPD quindi collabora con le aziende per facilitare l’inserimento di queste persone.

Le persone Down vogliono e possono lavorare: aiutiamole!!

 

aipd, assumiamoli, assunzione, diploma, diritto, laboratori protetti, lavoro, pizza, q.i., sindrome di down, Sociale, Spot Sociale

Fatal error: Uncaught Exception: 12: REST API is deprecated for versions v2.1 and higher (12) thrown in /web/htdocs/www.pubblicitaperpassione.com/home/wp-content/plugins/seo-facebook-comments/facebook/base_facebook.php on line 1273