Il mondo della pubblicità, ma solo per passione – Blog

Il Blog - Pubblicità Per Passione

Pubblicità per Passione

NonSoloSpot

15 anni di blog !  Tanti sono gli anni che compie il “blog” nel 2012

Termine coniato nel 1999 da Peter Merholz, come contrazione di web log (diario in rete)

Per convenzione il fenomeno nasce il 18 luglio 1997, quando l’americano Dave Winer sviluppa un software che consente la pubblicazione dei blog ed

il primo ad essere effettivamente pubblicato il 23 dicembre dello stesso anno fu  RobotWisdom , grazie a Jorn Barger, un commerciante americano appassionato di caccia che aprì una propria pagina personale per condividere i risultati delle sue ricerche sul web riguardo al suo hobby e che coniò la parola weblog per descrivere la lista di link del suo sito.

Nella primavera del 1999 invece Merholz propose l’abbreviazione blog sul suo sito Peterme.com.

In questa fase col termine weblog o blog ci si riferiva esclusivamente a liste di link, o meglio a commenti a liste di link (un tipo di informazione molto utile per gli utenti prima della diffusione dei motori di ricerca); oggi siti di questo tipo sono praticamente quasi tutti inattivi mentre il blog si è progressivamente trasformato in uno spazio personale nel quale condividere pensieri, opinioni, commenti, immagini, video e altro materiale multimediale.

L’opportunità offerta ai blogger di comunicare con milioni di persone in tutto il mondo ha presto attirato anche aziende e istituzioni, che non hanno sottovalutato la possibilità di accattivare e/o influenzare l’opinione pubblica. Di fatto un blog rappresenta uno strumento molto pratico ed economico per entrare in contatto con quanti siano interessati a determinate tematiche, quindi fornisce una sorta di target già selezionato.

 Nel 2001 è divenuto di moda anche in Italia, con la nascita dei primi servizi gratuiti dedicati alla gestione di blog; tra i più utilizzati: Bloggerwordpress.comblogsomeIl CannocchialeIo BloggoBlogdropsNoibloggerLiberoLiveJournalWindows Live SpacesMySpaceSkyrock.

Tra il 2009 e il 2010 si avverte o comunque si teme una crisi dei blog, questo soprattutto a causa dell’immenso successo dei nuovi social network.

Al 16 febbraio 2011 ci sono più di 156 milioni di blog pubblici in essere.

Creare un blog è un’operazione abbastanza semplice.

La procedura più utilizzata consiste nella registrazione dell’utente-autore su siti specifici che automaticamente creano lo spazio virtuale usando impostazioni predefinite e pochi parametri di configurazione senza che sia necessario conoscere il linguaggio HTML. Questo comunque non è l’unico modo per creare un blog: l’utente può anche scrivere direttamente su pagine html statiche oppure personalizzare un CMS creato per altri scopi.

I tratti strutturali comuni ai blog riguardano principalmente il fatto che si tratta di “diari in rete”: i testi sono forniti di data e sono presenti sulla pagina web in ordine anticronologico (prima i messaggi più recenti) e la maggior parte delle volte sono introdotti da un titolo.

Generalmente i blog hanno anche un archivio ordinato per mesi o per anni dei messaggi già pubblicati cosa che rende semplice la ricerca di post in base alla data in cui sono stati pubblicati; per agevolare la ricerca di post spesso è anche presente una sezione “categorie” dove è possibile rintracciare gli argomenti chiave dei testi.

Altra caratteristica è che spesso i sistemi di pubblicazione consentono di inserire all’interno dei testi materiali di vario genere: dai file pdf alle immagini, dai video ai file audio.

Molti blog offrono la possibilità di commentare i posti e in alcuni casi di blog molto popolari i lettori lasciano centinaia se non migliaia di commenti caratterizzati (tranne i casi in cui la qualità del commento supera quella del post) da un linguaggio informale più accomunabile ad altri generi testuali come il forum che al blog.

Un blogger è colui che scrive e gestisce un blog, mentre l’insieme di tutti i blog viene detto blogsfera (o in inglese blogsphere). All’interno del blog ogni articolo può essere indicato univocamente attraverso un permalink, ovvero un link che punta direttamente a quell’articolo. In certi casi possono esserci più blogger che scrivono per un solo blog. In alcuni casi esistono siti (come Slashdot) simili a blog, ma aperti a tutti.

Una prima divisione dei blog è la seguente :

– blog diario
– blog tematico
– blog letterario

 

Pubblicità per Passione vuole essere un Blog tematico con al centro di tutto la mia passione per la pubblicità in generale, il marketing e l’enormità di argomenti correlati a questo mondo.